Episodio 23

Episodio 23

(Luke)

Un'avventura tutta all'insegna di Luke che riesce a portare le sue regole e le sue convinzioni - apprese da zio Zeb, c' è da scommetterci! - anche all'interno di una banda di criminali... Che sia chiaro, Luke non ha deciso di diventare un bandito ma  è costretto a sottostare a un patto meschino proposto da due uomini che si dicono agenti del Governo e l'hanno messo davvero con le spalle al muro.

Nonostante Luke si comporti come un uomo libero, sa bene che sul suo capo pende ancora l’accusa per l’omicidio del giudice Rensen. Benchè sia innocente, la sua libertà  è in pericolo perché non è affatto facile dimostrare di non essere l’assassino. Che non possa mai sentirsi davvero tranquillo lo dimostra l’ennesima visita di un cacciatore di taglie. L’uomo, prendendolo alle spalle, gli ricorda la ricompensa di ben cinquemila dollari in oro che spetta a chiunque lo consegni a uno sceriffo. È questione di attimi e, nonostante l’uomo lo tenga sotto tiro, Luke riesce abilmente ad arrivare alla pistola e a freddare il bounty killer. Ma non sono finite le sorprese per il giovane Macahan. Non appena si reca in città , due uomini lo fermano pistola alla mano e lo disarmano. Si tratta di due individui dall’aspetto assai poco rassicurante che si dicono agenti del governo e gli propongono una sorta di patto. Finite le “presentazioni” si passa all’offerta: al giovane Macahan verrà  concessa la definitiva cancellazione delle accuse a suo carico in cambio della sua partecipazione a un vero e proprio blitz contro una pericolosa banda di rapinatori messicani… Luke sulle prime mostra qualche riserva e non sa se fidarsi dei due uomini. Tuttavia, desideroso di liberarsi per sempre delle gravose accuse che limitano la sua libertà , accetta infine di prendere parte all’azione. Quel che gli agenti gli chiedono è qualcosa di molto pericoloso, cio è di infiltrarsi all’interno della banda per riferire quante più informazioni possibili agli uomini del Governo. Per entrare poi nelle grazie dei banditi, Luke mette in azione tutta la sua furbizia e riesce a conquistare le simpatie di una giovane donna, Florrie, che ha una figlia e fa parte del gruppo di criminali. Si direbbe addirittura che la vita nella banda non si riveli del tutto spiacevole per il giovane Macahan che stringe una relazione con Florrie e cerca di convincerla a cambiare vita, anche pensando al futuro della figlia. I due effettivamente riescono insieme ad allontanarsi dalla banda ma Florrie viene mortalmente colpita… Nonostante Luke stia al patto e collabori a sgominare la banda, i due agenti non mantengono la promessa e il giovane Macahan finisce per essere trattato al pari di uno dei messicani, arrestato e accusato ora anche di questo nuovo crimine. Zio Zeb, non appena al corrente dell’accaduto, si precipita per prestare soccorso al nipote, ma nel frattempo i due agenti sono riusciti a farlo uscire di galera. Luke però non è stato scagionato dall’ennesima, ingiusta accusa. Zio e nipote si riuniscono cosଠalla fattoria. L’accusa di omicidio è ancora sulle sue spalle…

PER UN PUGNO DI DOLLARI

Pistoleri, sceriffi... Ecco un altro pezzo di storia del west! Stiamo parlando naturalmente della figura del bounty killer, uno dei peggiori nemici del povero Luke, costretto a fare i conti con un omicidio che non ha mai commesso e una taglia molto appetitosa che grava sulla sua testa. Il cacciatore di taglie - nome che a molti di noi fa pensare allo strepitoso omonimo film con Steve McQueen -  è una vera e propria icona del west. "Dead or alive" ("Vivo o morto") era il loro motto, perché la loro missione era unicamente quella di impossessarsi della taglia promessa a chi avrebbe riconsegnato il criminale ricercato, ricorrendo a qualunque mezzo e portando il corpo del malcapitato in qualsivoglia condizione...
Avventuriero, mercenario, solitario: il cinema western ce l'ha raccontato molte volte, a volte con tinte romantiche, a volte presentandocelo semplicemente come un essere avido e spregevole. Quel che molti non sanno, però,  è che cacciatori di taglie in America ce ne sono ancora! Negli Stati Uniti  è infatti una professione come un'altra e recenti stime attestano il numero dei "cacciatori" a circa 14 mila unità (2010). Il meccanismo con cui si procurano le ricompense  è oggi diverso e il loro lavoro  è gestito da regole piuttosto precise. Ma non c' è da dubitare che le facce siano ancora quelle di un tempo, dure e pronte a tutto!

Guarda su Youtube

https://www.youtube.com/watch?v=-QHKIVgHh0Q


Regia: Vincent McEveety
Sceneggiatura: Calvin Clements
Interpreti: James Arness, Fionnula Flanagan, Bruce Boxleitner, Kathryn Holcomb, William Kirby Cullen, Vicki Schreck
Guest star: Warren Kemmerling, Vera Miles, Pat Petersen, William Shatner
Origine: USA
Prima trasmissione originale: 2 aprile 1979
Genere: Western
Durata: 90 minuti circa


Protagonista

La famiglia Macahan

  • James Arness nel ruolo di Zeb
  • Fionnula Flanagan nel ruolo di Molly Culhane
  • Bruce Boxleitner nel ruolo di Luke
  • Kathryn Holcomb nel ruolo di Lara
  • William Kirby Cullen nel ruolo di Josh
  • Vicki Schreck nel ruolo di Jessie

Ospite protagonista

  • Belinda J. Montgomery nel ruolo di Florrie
  • Ken Swofford nel ruolo di Grimes
  • James Best nel ruolo dello sceriffo Gruner
  • LQ Jones nel ruolo di Batlin
  • David S. Sheiner nel ruolo di Wilson
  • Russell Wiggins nel ruolo di Alan
  • Mills Watson nel ruolo di Hutch
  • Gerald McRaney nel ruolo di Thorne
  • Frederick Herrick nel ruolo di Pollard

Ospite speciale

  • George Ralph Di Cenzo nel ruolo di Tomaz

Co-protagonista

  • Lucille Benson nel ruolo della signorina Agnes
  • John Crawford nel ruolo del maresciallo Towne
  • Sam Edwards nel ruolo di addetto alla stazione
  • Rodolfo Hoyos nel ruolo di José
  • Harry Lauter nel ruolo del maresciallo Charlie Benton
  • Victor Millan nel ruolo di Padre
  • Ruben Moreno nel ruolo dell’agricoltore messicano
  • Maria O’Brien nel ruolo di Luisa
  • Richard O’Brien nel ruolo di sceriffo
  • Marla Pennington nel ruolo di Blossom

Crediti

Titoli di chiusura

  • Regia:  Vincent McEveety
  • Scritto da: Calvin Clements e John Mantley
  • Consulente di storia: Calvin Clements
  • Produttore:  John G. Stephens
  • Produttore esecutivo:  John Mantley
  • Direttore della fotografia: Edward R. Plante
  • Direttore artistico:  Arch Bacon
  • A cura di: Gregory Prange
  • Direttore di produzione: Hal Klein
  • Assistente alla regia: Michael N. Kusley
  • Secondo assistente alla regia: Richard Prince
  • Produttore associato: John A. Fegan, Jr.
  • Sviluppato per la televisione da:  Albert S. Ruddy  e  Jim Byrnes
  • Musica di:  John Parker
  • Compositore: Jerold Immel
  • Supervisore musicale:  Harry V. Lojewski
  • Arredatore:  Herman N. Schoenbrun
  • Editore musicale: Joanie Diener
  • Montaggio del suono: Dick McCarty
  • Attrezzista: Earl W. Huntoon Jr.
  • Suono: Larry Hadsell e Hal Watkins , CAS
  • Supervisore alla sceneggiatura:  John C. Dutton
  • Costumista uomo:  Bob Magahay
  • Costumista donna: Gilda Craig
  • Trucco: Richard Cobos e Tony Lane
  • Parrucchieri: Joan Phillips e Mary Hadley
  • Casting: Pam Polifroni
  • Coordinatore delle scene di azioneRichard A. Lundin
  • Coordinatore degli stunt: Ben Bates
  • Effetti speciali:  Bill Balles

” Disegni di Charles M. Russell per gentile concessione di:

  • Museo CM Russell, Great Falls, Montana
  • Mackay Gallery, Montana Historical Society
  • Brown & Bigelow, Saxon Company

“Girato in METROCOLOR | Titoli e ottiche MGM | Fotocamera e obiettivi Panaflex di PANAVISION”
“Una produzione John Mantley “
“In associazione con MGM Television”

vuoi supportarmi o anche solo offrire un caffè?





Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.