Episodio 19

Episodio 19

(Hillary)

Quello tra Hillary e Luke è un amore rimasto in sospeso, interrotto dalle disavventure del giovane Macahan. Un uomo ricercato per omicidio non può certo sposare la figlia di uno sceriffo. Ma adesso le cose sembrano cambiare: un uomo si dice colpevole dell'omicidio del giudice Rensen attribuito a Luke. È davvero finito un incubo?

Lo sceriffo Orville Gant, padre di Hillary, ha un bel da fare in città . I criminali non mancano mai ma questa volta un pesce molto interessante è caduto nella sua rete. Il delinquente, indispettito per essere stato il solo a finire in gattabuia, intende tradire il proprio complice: eccolo dunque pronto a raccontare allo sceriffo una storia che Gant conosce molto bene. Sarebbe stato un certo Bodine a uccidere l’anno passato il giudice Rensen. Lo sceriffo è tutto orecchi… ma il criminale vuole prima precise garanzie, in cambio di quello che dirà . Orville non ha mai dimenticato Luke. Lo apprezza come uomo e lo ha scelto anche come collaboratore. Tuttavia il suo conto in sospeso con la legge lo ha costretto a tenerlo lontano da sè e dalla figlia Hillary, che nel frattempo si è fidanzata con un uomo politico e ricco possidente di nome Hollingsworth che ambisce a divenire il futuro governatore… Questa nuova testimonianza che potrebbe cancellare l’accusa di omicidio che grava ancora sul capo del giovane Macahan cambia letteralmente le carte in tavola e permette a tutti di immaginare un futuro diverso. Lo sceriffo Gant decide allora di scrivere una lettera a Luke per mandarlo a chiamare e metterlo al corrente di quello che afferma l’uomo arrestato. La comparsa di Luke nell’orizzonte di Hillary la stravolge. La ragazza è chiaramente ancora innamorata di lui, ma va su tutte le furie. Vorrebbe respingerlo decisamente ma poi, decisa a tenere il comportamento più onesto e consapevole di quello che prova veramente, rompe il proprio fidanzamento con Hollingsworth che, tra le altre cose, era molto poco simpatico al padre. Hollingsworth è quasi incredulo quando gli viene restituito l’anello di fidanzamento. Tra Hillary e Luke riprendono delle scaramucce amorose e i due riallacciano il loro rapporto in men che non si dica! Testimone e in parte complice anche lo stesso papà  Orville… A questo punto però non è il caso di crogiolarsi. È necessario rintracciare prima possibile questo Bodine e assicurarlo alla giustizia. I due giovani si mettono in cerca dell’uomo. Li aspettano non poche disavventure, con Luke che una volta di più finisce dietro le sbarre e Hillary ostaggio di ceffi poco rassicuranti. Dopo qualche tempo però Bodine si fa vivo e confessa di essere l’autore dell’omicidio del giudice. Ma Luke non è convinto da questa “verità” e nutre seri dubbi sull’affidabilità  della confessione. Finchè l’uomo non sarà  in prigione la faccenda sarà  ancora tutt’altro che chiusa… E non è neppure da escludere che si tratti solo di un individuo frustrato, probabilmente solo a caccia di celebrità .

TERRA UN DUELLO SENZA PISTOLE

Un confronto davvero serrato, quello tra Bodine e Luke Macahan, chiude questo splendido episodio. Per una volta, però, Luke non deve mostrare le proprie ormai leggendarie abilità  di pistolero per averla vinta. Il segreto di questo confronto - tutto psicologico - sta nell'aver compreso la debolezza dell'uomo che ha davanti. Un megalomane, probabilmente, ma certo non un assassino. Con poche frasi incisive, Luke riesce a mettere l'uomo dinanzi ai suoi limiti. Si tratta di un povero infelice che mira a morire di una morte gloriosa, da vero pistolero. Luke rimane irremovibile come una roccia, persino di fronte alla minaccia di Chris Bodine che gli esplode un colpo a pochi centimetri. La popolazione è attorno a loro con il fiato sospeso. Basta poco però perchè i nervi dell'uomo cedano e venga a galla la verità . Desiderio di emulazione e di celebrità , raggiunta attraverso un duello con il famoso Luke Macahan. Solo un vero uomo sa quando non occorre usare la pistola e per fortuna Luke è un vero uomo.

Guarda su Youtube

https://www.youtube.com/watch?v=CBSx3dozKVg


Regia: lrving J. Moore
Sceneggiatura: Earl W. Wallace
Interpreti: James Arness, Fionnula Flanagan, Bruce Boxleitner, Kathryn Holcomb, William Kirby Cullen, Vicki Schreck
Guest star: Warren Kemmerling, Vera Miles, Pat Petersen, William Shatner
Origine: USA
Prima trasmissione originale: 26 febbraio 1979
Genere: Western
Durata: 90 minuti circa


Protagonista

La famiglia Macahan

  • James Arness nel ruolo di Zeb
  • Fionnula Flanagan nel ruolo di Molly Culhane
  • Bruce Boxleitner nel ruolo di Luke
  • Kathryn Holcomb nel ruolo di Lara
  • William Kirby Cullen nel ruolo di Josh
  • Vicki Schreck nel ruolo di Jessie

Ospite d’onore

  • Elyssa Davalos nel ruolo di Hillary

Ospite speciale

  • Ken Curtis nel ruolo di Orville Gant

Altri ospiti d’onore

  • Sean Thomas Roche nel ruolo di Chris Bodine
  • Richard Kelton nel ruolo di Clay Hollingsworth
  • John Quade nel ruolo di Waddie Travers
  • Wilford Brimley nel ruolo dello sceriffo Daniels
  • Luke Askew nel ruolo di Bowdin

Co-protagonista

  • Anthony Battaglia nel ruolo di Billy
  • William Bramley nel ruolo del traghettatore
  • George Caldwell nel ruolo di Andy Hooper
  • Woodrow Chambliss come cittadino
  • Booth Colman nel ruolo di Kingsley
  • Sarah Cunningham nel ruolo della  proprietaria
  • Ben Davidson nel ruolo di Herman
  • Julie Molloy Davis nel ruolo della signora Bogsley
  • Sarah Hardy nel ruolo della signora Atwood
  • Ted Jordan nel ruolo di Willie
  • Larry Levine nel ruolo di Leader
  • Fran Ryan nel ruolo della signora Holmes
  • Marty Smith nel ruolo di Alfy
  • Antonietta Stella nel ruolo di  giovane ragazza

Crediti

Titoli di chiusura

  • Regia:  Irving J. Moore
  • Scritto da: Earl W. Wallace
  • Consulente di storia: Calvin Clements
  • Produttore:  John G. Stephens
  • Produttore esecutivo:  John Mantley
  • Direttore della fotografia: Edward R. Plante
  • Direttore artistico:  Arch Bacon
  • A cura di: Steven C. Brown
  • Diretteore di produzione: Hal Klein
  • Assistente alla regia: Michael N. Kusley
  • Secondo assistente alla regia: Lawrence S. Brooks
  • Produttore associato: John A. Fegan, Jr.
  • Sviluppato per la televisione da:  Albert S. Ruddy  e  Jim Byrnes
  • Musica di:  Bruce Broughton
  • Compositore: Jerold Immel
  • Supervisore musicale:  Harry V. Lojewski
  • Arredatore:  Herman N. Schoenbrun
  • Editore musicale: Joanie Diener
  • Editor del suono: Jack Cheap
  • Attrezzista: Earl W. Huntoon, Jr.
  • Suono: Larry Hadsell e Hal Watkins , CAS
  • Supervisore della sceneggiatura:  John C. Dutton
  • Costumista uomo:  Bob Magahay
  • Costumista donna: Gilda Craig
  • Trucco: Richard Cobos e Tony Lane
  • Parrucchieri: Joan Phillips e Mary Hadley
  • Casting: Pam Polifroni
  • Coordinatore delle scene di azione: Richard A. Lundin
  • Coordinatore degli stunt: Ben Bates
  • Effetti speciali:  Bill Balles

” Disegni di Charles M. Russell per gentile concessione di:

  • Museo CM Russell, Great Falls, Montana
  • Mackay Gallery, Montana Historical Society
  • Brown & Bigelow, una Saxon Company

“Girato in METROCOLOR | Titoli e ottiche MGM | Fotocamera e obiettivi Panaflex di PANAVISION”
“Una produzione John Mantley “
“In associazione con MGM Television”

vuoi supportarmi o anche solo offrire un caffè?





Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.